La Storia


Storia del’Ordine Professionale Tecnici Sanitari di Radiologia Medica e delle professioni sanitarie tecniche

delle Province di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia.

 

 

La Legge 1103 del 1965 riconosce a tutti coloro che svolgevano “mansioni ” di TSRM il ruolo di Tecnico di Radiologia. Infatti tutti gli operatori che, alla data dell’entrata in vigore di tale legge, avevano svolto almeno cinque anni d’attività presso un Servizio di Radiologia (pubblico e/o privato) previa documentazione della suddetta attività ed esame presso il Ministero della Sanità, veniva rilasciato Attestato di Diploma.

Vengono istituite le Scuole Professionali ed  a Catanzaro nasce la prima scuola presso l’Ospedale Civile “A. Pugliese”, Direttore il Dr. Romano Grandinetti: il completamento del Corso triennale consentiva di conseguire il Diploma di “Arte Ausiliaria di Tecnico di Radiologia Medica”. La medesima Legge dà vita alla istituzione dei Collegi Provinciali dei Tecnici di Radiologia Medica (uno per ogni provincia) ed una Federazione Nazionale TSRM con sede a Roma. Nel 1968 viene costituito in Catanzaro il primo Collegio Provinciale dei Tecnici di Radiologia Medica con sede presso l’Antitubercolare di Catanzaro alla Via Paparo, Presidente Sig. Domenico Giuffrè con iscritti circa 15 professionisti (quota d’iscrizione L. 3000 annue). Il Presidente Giuffrè rimane in carica per breve tempo, poiché scompare tragicamente per un incidente.

A seguito di nuove elezioni viene nominato quale Presidente Gaetano Falcone, dipendente della ex INAM di Catanzaro. La sede viene spostata in via Case Arse di Catanzaro al primo piano di un vecchio stabile. Falcone si dimostra un valido Presidente, attento alle problematiche  poste dagli iscritti che venivano risolte nella quasi totalità dei casi. In alcuni circostanze il Presidente Falcone, nello svolgimento delle sue funzioni a tutela degli iscritti, doveva far ricorso a metodi “drastici” ma che si rivelavano efficaci in termini di risultati: viene ricordato, infatti, come il Presidente delle “Denunce alla Procura della Repubblica”. Ha, in collaborazione dei Consiglieri del tempo, combattuto l’abusivismo perpetrato da personale che esercitava le funzioni di TSRM ma che risultava privo del Diploma abilitante e della relativa iscrizione all’Albo. Il Presidente Falcone resta in carica sino al Novembre del 1978.

Nello stesso mese vengono effettuate le elezioni per il triennio successivo a seguito delle quali risulta nominato Presidente  Giuseppe Mastria, Dipendente dell’Ospedale Civile “A. Pugliese ” di Catanzaro. La Sede resta a Via Case Arse. Il Presidente Mastria, ed i Consiglieri neo-eletti,  si prodigano per garantire, tutti i giorni, l’apertura pomeridiana della Sede al fine di favorire gli iscritti ed evadere le loro richieste con più efficienza e celerità. Si riorganizzano, inoltre le attività interne ed esterne del Collegio. Per motivi personali il Presidente Mastria presenta le sue dimissioni nel Novembre del 1980, anno in cui si doveva procedere al rinnovo delle cariche dei componenti il Consiglio Direttivo.

Al termine delle nuove elezioni riceve la nomina di Presidente Ernesto Silipo, dipendente, all’epoca, dell’Ospedale Civile di Lametia Terme, il quale aveva già ricoperto la carica di Segretario nel trascorso CD.

Il Presidente Silipo accetta il suo incarico consapevole  della costante crescita, in termini di professionalità e responsabilità, della figura del TSRM. e del fatto che tale crescita comporta, inevitabilmente, l’aumento della complessità dei problemi che il Collegio deve affrontare e risolvere.

Il Presidente Silipo decide di dare dinamismo l’attività istituzionale del Collegio per stare al passo con l’evoluzione professionale della categoria e si pone l’obiettivo, che viene raggiunto, di allacciare rapporti costruttivi con molteplici interlocutori: le Istituzioni, i Sindacati, la Federazione Nazionale, le Associazioni di Categoria, i Collegi Prof.li di altre figure professionali, Dirigenti Radiologi, Case farmaceutiche operanti nel settore radiologico, Case costruttrici di apparecchiature radiologiche.

L’impegno, poi, del Presidente Silipo nella promozione da parte del Collegio di eventi con finalità di formazione/aggiornamento professionale è assolutamente encomiabile: i risultati conseguiti sono eccezionali e difficilmente eguagliabili. Già nel corso del primo anno di Presidenza, senza alcuna esperienza pregressa, coinvolgendo alcuni Primari Radiologi, viene organizzato un Congresso per TSRM a Falerna (CZ), presso l’Hotel “Il Pescatore”, i cui lavori si articolano in due giornate consecutive. Tale evento viene realizzato con risorse economiche scarsissime: il Presidente Silipo ottiene la lodevole collaborazione di alcune ditte farmaceutiche del settore (BRACCO e SCHERING), riceve un modesto ma prezioso contributo dall’allora Presidente del Comitato di Gestione dell’Ospedale Civile di Lametia Terme e riesce nell’intento di far versare agli iscritti una quota di partecipazione irrisoria.

Il Congresso, il primo in Calabria, ottiene un grande successo: 160 partecipanti, provenienti non solo dal Collegio di Catanzaro (all’epoca gli iscritti erano solo 60) ma anche dai Collegi di Cosenza e Reggio Calabria.

Nell’arco della sua trentennale esperienza alla guida del Collegio il Presidente Silipo organizza e realizza ben ventidue eventi formativi.

Con l’istituzione delle Province di Crotone e Vibo Valentia, su richiesta della Federazione Nazionale, il Collegio di Catanzaro viene sciolto e vengono nominati dei Commissari straordinari reggenti (Ernesto Silipo e Carlo Sorbello, nominati dal Ministero della Salute).

Si doveva pertanto procedere alla costituzione di tre Collegi (per le Prov. di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia). Lo stesso Presidente p. t. Silipo, dopo aver sentito il parere dei colleghi di Crotone e Vibo Valentia che rinunciavano alla istituzione dei rispettivi Collegi Provinciali, richiede a Roma, alla  Federazione Nazionale che venga istituito un Collegio Interprovinciale con sede a Catanzaro (Capoluogo di Regione). Con DM viene cosi costituito, nel 1995, il Collegio Interprovinciale di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia. Si procede, quindi, alle nuove elezioni per il conferimento delle cariche e vengono rieletti il Presidente Silipo e tutti i Consiglieri, i quali rimangono in carica sino a Novembre del 2010: dovendosi procedere alle elezioni per il rinnovo degli organi collegiali il Presidente Silipo, insieme alla gran maggioranza dei Consiglieri che lo hanno seguito per molti anni con grande professionalità e stima reciproca, non si ricandida per far parte del nuovo CD.

Con Delibera n. 4/2012 del 6 Febbraio 2012, il nuovo CD conferisce al Past-President Ernesto Silipo, in considerazione del suo ultratrentennale impegno profuso al servizio del Collegio, il titolo onorifico di Presidente Onorario del Collegio Interprovinciale TSRM CZ-KR-VV >ed, inoltre, l’Iscrizione ad Honorem a vita.